Coro

Il maestro

Angela Pappacena si è diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio di Cosenza, sotto la guida del M° Giuseppe Squitieri, e in Didattica Della Musica presso il Conservatorio di Salerno, dove ha seguito i corsi di Direzione corale del M° Ciro Visco, attuale Maestro del coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
E’ laureata in Musicologia Management dell’Impresa Culturale e di Spettacolo presso il Conservatorio di Salerno.
Ha esordito come Direttore di coro alla presenza del Maestro Roberto Murolo. Successivamente ha seguito corsi di perfezionamento in direzione e vocalità con i Maestri Adriano Martinolli D’Arcy, Jean-Francois Duchamp, Mario Giorgi, Dario Tabbia e Alessandro Cadario.
Ha sostenuto un corso Biennale per Direttori di Coro della LAES di Salerno.
Ha diretto il coro Piccoli Cantori Lavoratae al Festival dei Mozartini di Montecorvino Rovella, al Teatro Verdi di Salerno in occasione delle selezioni regionali per lo Zecchino D’Oro organizzate dalla San Paolo Editrice, alla manifestazione Salerno Vela organizzata dall’Unicef.
Per la LILT (Lega Italiana Lotta Tumori) ha realizzato concerti sia come Pianista, sia come Direttore di Coro, sia come Direttore Artistico.
 
Dal 2003  dirige e prepara il “ Coro dei Piccoli Cantori” della scuola Primaria Parificata Paritaria San Francesco Saverio di Sarno.
Assieme  al coro, nel corso degli anni,  ha partecipato a numerosi concorsi per Coro di Voci Bianche, classificandosi sempre ai primi posti, esibendosi in importanti manifestazioni e numerosi progetti, tra cui “Il Paesaggio Sonoro”ambientato su Sarno e realizzato da RAI GULP.
Ha preparato il coro  collaborando inoltre  con l’orchestra Collegium Philarmonicum diretta dai Professori d’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli esibendosi, oltre che con l’Orchestra,  anche con la Fanfara dei Vigili del Fuoco presso la  Città della Scienza di Napoli, e nell’Auditorium Oscar Niemeyer  di Ravello.
È autrice del testo della canzone “Una Giornata Canterina”  e della canzone
 “Chi spreca l’acqua è matto”, entrambi vincitrici del Concorso Europeo “Un Testo Per Noi” realizzato assieme agli alunni della  San Francesco Saverio .
 
E’ docente presso la Scuola Secondaria di 1° Grado di Frattamaggiore  dove dirige e coordina  il coro “Genoino Angelic Voice” .
 

Cantare in coro a scuola significa promuovere e riconoscere questa forma espressiva e di aggregazione come strumento di conoscenza, di crescita personale e di competenze.
Nella Ns Scuola il Coro “PICCOLI CANTORI” della Scuola “SAN FRACESCO SAVERIO”, diretto dal M° Angela Pappacena, ha riscosso da subito curiosità e interesse: proporre l’attività all’interno dell’orario scolastico e “per selezione” (cioè la proposta del coro è aperta a tutti e vengono individuati i bambini che mostrano più attitudini al canto e ad una felice emissione vocale) ha significato avvicinare all’attività corale bambini che mai avrebbero pensato di possedere delle doti o di poter trovare così coinvolgente questa attività. Il coro anima esperienze didattiche all’interno della propria scuola, manifestazioni musicali sul territorio e veri e propri festival corali di cori di bambini.


Il  progetto Coro è finalizzato a:
 
-Ampliare l’offerta formativa offrendo agli alunni un percorso didattico-esperenziale in campo corale in linea con le finalità educative della scuola;
- Offrire un’ opportunità educativa socializzante e gratificante;
- Costituire un coro stabile e rappresentativo della nostra scuola;
- Promuovere iniziative didattiche intra ed extrascolastiche, che contribuiranno a dare visibilità alla nostra scuola sul territorio.
 
Nel realizzare queste attività laboratoriali in campo musicale, si tenderà soprattutto alla produzione e fruizione dei linguaggi sonori nelle loro componenti comunicative, ludiche ed espressive.
Sarà un percorso educativo che tenderà a far comprendere all’ alunno che nel canto corale è necessario fare comunione non solo di voci, ma anche di intenti, poiché tutti contribuiscono, con un uso corretto delle proprie capacità canore e un comportamento disciplinato e consono alla buona presentabilità del gruppo, alla realizzazione delle esibizioni corali.
Obiettivi
1) Conoscere e controllare gli organi fonatori.
2) Acquisire le prime conoscenze/competenze tecniche di canto e musica (intonazione, ritmo, altezza dei suoni, uso della respirazione,….)
3) Eseguire canti corali con uso corretto della voce e controllo adeguato degli organi fonatori, e secondo criteri di uniformità e contributo vocale .
4) Favorire lo sviluppo dei rapporti interpersonali, di comportamenti adeguati e disciplinati.
5) Educare alla cittadinanza e all’ intercultura
 
Contenuti
- Ascolto e riproduzione di canti,
- la voce e l’ impostazione corretta,
- l’ uso della respirazione,
- le note, il suono e l’ intensità,
- il ritmo, il gesto interpretativo,
- il canto corale.
 
I canti saranno scelti secondo le tematiche che riguarderanno i vari momenti che il coro andrà ad animare con le esecuzioni corali, varieranno dai contenuti riguardanti l’ intercultura e la solidarietà, ai contenuti di educazione alla convivenza civile o religiosa.
Metodologia
L’ itinerario didattico extracurriculare prevede di partire dall’ ascolto di brani musicali, per condurre gli alunni a percepire e discriminare elementi di teoria musicale: rilevare l’ intensità, l’altezza, la durata dei suoni,il ritmo .
Si passerà alla conoscenza degli organi fonatori e alla comprensione del modo di produzione dei suoni vocali (funzione polmonare, diaframma, corde vocali
Gli alunni saranno poi condotti a sperimentare le capacità vocali , a controllarle , a potenziarle e migliorarle dal punto di vista della intonazione e ad usarle adeguandole ai criteri del canto corale .